RIQUALIFICAZIONE FUNZIONALE, URBANA E ARCHITETTONICA

RISTRUTTURAZIONE URBANA A MILANO

Un importante Società nel campo del Real Estate organizza una competizione ad inviti sul tema della riqualificazione funzionale, urbana e architettonica, di un isolato disposto tra Corso Buenos Aires e via Petrella, a Milano. Partecipiamo in partnership con SPI.

Il progetto proposto, si compone di tre parti principali: 1 - la cortina edilizia esterna, frutto di parziale demolizione e di nuova edificazione, ripropone l'allineamento stradale e introduce un elemento di disconuità spaziale attraverso il grande portale; 2 - la corte interna, vera e propria piazza pedonale verso la quale si affacciano i giardini pensili e i fronti interni; 3 - la torre albergo, soluzione legata al recupero di SLP demolita, e nuova elemento di riconoscibilità urbana.

Assecondando un processo di semplicità linguistica, di ordine struttura-volume, di chiarezza espositiva dei valori urbani si proponeva un progetto "costruibile". E, infatti, non ne è stato fatto niente. Ma il problema di quel luogo permane.

Leggi tutto

CONDIVIDI

NUOVI SISTEMI URBANI - NUOVI INSEDIAMENTI

INSEDIAMENTO RESIDENZIALE IN MESSICO

A volte le occasioni si presentano. L'architettura torna a utilizzare i materiali e le condizioni delle origini. L'uomo davanti alla natura.

L'universo e la vita. Il perpetuo interrogarsi sul significato del Tutto. Il progetto prende spunto dalla collaborazione di Arco Associati con la Fondacioon Aldeas Agape di Oaxaca. La costruzione di un villaggio per l'accoglienza dell'infanzia disagiata, comprensivo di 20 unità alloggio, 3 edifici scolastici, 1 chiesa, attrezzature per la vita collettiva e la ricreazione, rappresenta un'ambiziosa quanto non convenzionale occasione di riscatto dei valori primi e imprescindibili del nostro mestiere.

Lo studio della cultura dell'abitare locale ha permesso di individuare i tipi e le relazioni fondamentali tra le significanti categorie spaziali: interno-esterno, pubblico-privato, coperto-scoperto, vicino-lontano.

Leggi tutto

CONDIVIDI

RIQUALIFICAZIONE FUNZIONALE, URBANA E ARCHITETTONICA

INSEDIAMENTO POLIFUNZIONALE A SAVONA

L'Autorità Portuale di Savona indice un concorso internazionale in due fasi.
La nostra proposta, selezionata per la seconda fase insieme ad altre 5 su circa 500 presentate, riflette sul problema di un disegno di doppia scala: quello dell'orizzionte e quello della prossimità.

Abbiamo pensato ad un grande stanza aperta, elemento di connesione e allo stesso tempo di costruzione del limite tra la costa e il mare, segno di demarcazione e insieme connessione di assetti insediativi differenti. Corpi e spazi aperti circostanti si relazionano in chiave morfologica e orografica al prezioso contesto, costituendo complessivamente l'espressione di un unico impianto che ricuce percorsi, alimenta prospettive visuali, riordina gerarchicamente e conduce a significativa relazione gli elementi disconnessi.

Leggi tutto

CONDIVIDI

RIQUALIFICAZIONE FUNZIONALE, URBANA E ARCHITETTONICA

RISTRUTTURAZIONE URBANA A MATTINATA

Attraverso l'interpretazione dei caratteri di luogo pubblico e in particolare di edificio municipale, la proposta progettuale si delinea intorno ai temi della riconoscibilità morfologica, della emergenza tipologica, della rappresentanza pubblica e dell'identità collettiva.

Leggi tutto

CONDIVIDI

NUOVI SISTEMI URBANI - NUOVI INSEDIAMENTI

INSEDIAMENTO RESIDENZIALE IN MONTENEGRO

Un importante Società di Real Estate richiede il master plan per un intervento di sviluppo immobiliare, orientato al settore turistico.
Lavoriamo in partnership con Progetto CMR.

La forte caratterizzazione del sito, un dorso di collina con affaccio sul mare, guida il progetto.

Le case a schiera, costruite in pietra locale, si sviluppano secondo uno schema "a gradoni" assecondando la topografia del terreno. A monte e a valle due eccezionalità funzionali: il residence e il centro sportivo.

Leggi tutto

CONDIVIDI

RIQUALIFICAZIONE FUNZIONALE, URBANA E ARCHITETTONICA

CENTRO SPORTIVO A DUE CARRARE

Attraverso l'interpretazione dei caratteri di luogo pubblico e in particolare di edificio per l'attività sportiva, la proposta progettuale si delinea intorno ai temi della riconoscibilità morfologica, della emergenza tipologica, della rappresentanza pubblica e dell'identità collettiva.

Il progetto prefigura l'immagine di un impianto architettonico chiaramente disponibile allo sguardo complessivo come alla cattura del particolare, enunciandosi attraverso episodi costruttivi singolari in una accezione didascalica dell'architettura e delle funzioni che ospita. Il nuovo edificio e gli spazi a verde circostanti, si relazionano in chiave morfologica e orografica al prezioso contesto, costituendo complessivamente l'espressione di un unico impianto urbano: segno di demarcazione e insieme connessione di assetti insediativi differenti.

Leggi tutto

CONDIVIDI

NUOVI SISTEMI URBANI - NUOVI INSEDIAMENTI

INSEDIAMENTO SCOLASTICO A NEGRAR

Da sempre svolgiamo con particolare interesse il tema dell'edificio scolastico dove preminente diventa il lato didascalico dell'architettura.

Prima ancora di argomentazioni, peraltro importanti, in ordine alla tipologia edilizia o alla sua contestualizzazione, intendiamo il progetto dell'architettura scolastica quale occasione per ripristinare e sottolineare il valore di quell'alfabeto antropologico che si compone di figure, gerarchie, ritmi che determinano natura e forme dello spazio. Che cos'è una scuola si chiedeva Louis Kahn: un albero, un maestro e dei bambini ad ascoltarlo; al netto di metafora ci piace pensare i nostri progetti di scuola come luoghi di costruzione della capacità di parola, di ascolto, di scambio.

Leggi tutto

CONDIVIDI

RIQUALIFICAZIONE FUNZIONALE, URBANA E ARCHITETTONICA

RISTRUTTURAZIONEURBANA A RODANO

Attraverso l'interpretazione dei caratteri di luogo pubblico e in particolare di edificio municipale, la proposta progettuale si delinea intorno ai temi della riconoscibilità morfologica, della emergenza tipologica, della rappresentanza pubblica e dell'identità collettiva.

Il progetto prefigura l'immagine di un impianto architettonico chiaramente disponibile allo sguardo complessivo come alla cattura del particolare, enunciandosi attraverso episodi costruttivi singolari in una accezione didascalica dell'architettura e delle funzioni che ospita.

Il nuovo edificio e la piazza antistante, impostati sulla regola del quadrato e in allineamento al tracciato della via Roma, intendono costituire espressione di un unico impianto urbano: segno di demarcazione e insieme connessione di assetti insediativi differenti.

Leggi tutto

CONDIVIDI